Pomezia cambia
Rassegna stampa - Pomezia Cambia Torna alla lista

Pomezia cambia con 18 lavori pubblici

IL NUOVO PONTINO

Presentato dal sindaco Fabio Fucci lunedì 31 marzo alla stampa e ai cittadini il progetto “Pomezia Cambia”. Presenti anche assessori comunali e funzionari della Re- gione che seguono il progetto e cosi anche dirigenti e impiegati del Comune e numerosi cittadini. Nel numero scorso del Pontino avevo già illustrato ampiamente il progetto.

Gli interventi sono 18 e fanno parte di un finanziamento di 9 milioni ottenuti dalla passata amministrazione grazie alla presentazione di un progetto che si è classificato ai primi posti nel Piano Locale e Urbano di Sviluppo (P.L.U.S.) inserito nel Programma Operativo Regionale 2007 – 2013 del Lazio. Il progetto prevedeva interventi per circa 11 milioni di euro nel centro della città e nel quartiere della zona 167 “Nuova Lavinium”, poi da 11 milioni ne abbiamo ottenuti 9 milioni che comunque, grazie ai risparmi ot- tenuti dai ribassi della gare per- metteranno ugualmente di completare tutte le opere del progetto. Il Sindaco prima di illustrare il progetto ha sottolineato che a giorni sarà presentato il bilancio consuntivo 2013 in cui sarà chiaro come la sua amministrazione in poco tempo ha ridotto sensibilmente i debiti trovati.

Questo grazie ad una forte riduzione della spese e un incremento delle entrate ottenute con il recupero dell’evasione e degli oneri concessori. Nel contempo si è avviato un riassetto delle società partecipate vedi il Consorzio Universitario che era un autentico buco nero per le finanze comunali e si sta lavorando sulla Pomezia Servizi dove saranno diminuite le spese ed ottimizzati i servizi. Resta comunque ancora importante la situazione debitoria e questo non consente al Comune di fare molti interventi in opere pubbliche da qui la necessità di potere usufruire di fondi regionali ed europei come è avvenuto con il progetto “Pomezia Cambia”. In tal senso l’amministrazione si è già attivata per fare richieste alla Regione da inserire nel programma operativo Regionale 2014- 2020. La presentazione del programma “Pomezia Cambia” è stata fatta nel dettaglio dagli assessori coinvolti nel progetto servendosi di slides che hanno illustrato nei particolari i lavori.

Dato interessante è che si farà una puntuale informazioni delle opere sia attraverso il sito appositamente realizzato www.pluspomezia.it e con opuscoli distribuiti ai cittadini del quartiere Nuova Lavinium e altre forme di comunicazione tra l’altro finanziate dallo stesso progetto. Ma vediamo i vari interventi previsti nel progetto : nuovo asilo nido eco-sostenibile presso il Casale Balducci; area verde di 4000mq ad uso del nuovo asilo nido; nuova scuola materna ecosostenibile in via Alcide De Gasperi; nuova strada di colle- gamento via F.lli Bandiera - via del Mare; abbattimento barriere architettoniche nel quartiere Nuova Lavinium; recupero dell’area di via Pietro Nenni adiacente il parco del casale Balducci; realizzazione nuovo parcheggio illuminato via don Luigi Sturzo; completamento biblioteca comunale da destinare a progetti di inclusione sociale; allestimento tecnologico e arredi per il completamento della biblioteca comunale; riqualificazione area abbandonata di circa 5000mq via Alcide De Gasperi; istallazione video sorveglianza; voucher servizi per l’infanzia; attività di comunicazione e informazione ai cittadini su tutte le attività del Plus “Pomezia Cambia”; servizio pedibus-bambini accompagnati a piedi nel percorso casa-scuola; la casa di tutti- attività di prevenzione e recupero dell’insuccesso scolastico; tirocini formativi nelle aziende; contributi a piccole e medie imprese; installazioni hi-fi. Come si può notareuna serie di importanti progetti che riqualificano il quartiere Nuova Lavinium ed altri che danno servizi alla città.

L’amministrazione ha sottolineato che monitorerà continuamente i lavori affinché rispettino i capitolati e le scadenze. Certo questo progetto, oltre alla precedente amministrazione che lo ha promosso ed ottenuto, premia soprattutto il lavoro di alcuni uffici comunali e questo a dimostrare che nell’amministrazione vi sono pro- fessionalità che se valorizzate sanno lavorare e bene. Ora è evidente che è compito dell’amministrazione Fucci portare avanti questi progetti e realizzarli nel migliore dei modi e mi sembra che in questa conferenza hanno dimostrato che lo stiano facendo. Ora tutti si aspettano analogo impegno per la strada Tav, magari facendo delle modifiche migliora- tive, mantenendo però fermo il principio che sarebbe da incoscienti perdere quel finanziamento. A.S.

fonte: Il Pontino Nuovo - Anno XXIX - n°7
Visualizza Pdf