Pomezia cambia
Rassegna stampa - Pomezia Cambia Torna alla lista

Pomezia cambia volto, ecco gli interventi del Plus

Avvenire

È stato presentato da sindaco e giunta, nell’aula consiliare di Pomezia, il progetto Pomezia cambia, il piano avviato dal Comune pometino nell’ambito del Plus – il Piano locale urbano di sviluppo – promosso dalla Regione alcuni anni fa, con l’obiettivo di rigenerare il contesto sociale, ambientale ed economico dei centri urbani. I programmi sono cofinanziati dai fondi strutturali dell’Unione europea e consentono azioni mirate a favore delle città, allo scopo di favorire la coesione territoriale, economica e sociale, e ridurre le diseguaglianze nello sviluppo regionale. Grazie a strumenti offerti dalle politiche europee di coesione, i centri urbani hanno così la possibilità di individuare e seguire un proprio percorso, attraverso piani che prevedono modelli di crescita e di integrazione sociale sostenibili.Il programma degli interventi Pomezia cambia – finanziato con poco più di 9 milioni di euro – è un piano costituito da una serie di interventi multidisciplinari integrati che, attraverso la realizzazione di opere pubbliche e azioni di carattere socio–economico, opera come motore di coesione sociale, in un’area ad elevata densità abitativa a ridosso del centro urbano. Il progetto si concentra principalmente nel quartiere Nuova Lavinium (ex 167) e prevede, nel dettaglio, la co-
struzione di un nuovo asilo nido eco–sostenibile presso l’ex casale Balducci, con un’area verde di 4000 metri quadrati, e di una nuova scuola materna eco–sostenibile, con riqualificazione di un’area abbandonata di circa 5000 metri quadrati in via Alcide De Gasperi, la realizzazione di una nuova strada di collegamento tra via Fratelli Bandiera e via del Mare, l’abbattimento di barriere architettoniche, il recupero dell’area di via Pietro Nenni adiacente il parco di casale Balducci e la realizzazione di un nuovo parcheggio illuminato in via don Luigi Sturzo. Ancora, sono in programma il completamento della biblioteca comunale nel centro cittadino, compreso di allestimento tecnologico e arredo, l’installazione di un sistema di videosorveglianza in città, voucher di servizi per l’infanzia, l’avvio di progetti nelle scuole come il Pedibus – bambini accompagnati a piedi nel percorso casa–scuola, e la Casa di tutti, che prevede attività di prevenzione e recupero dell’insuccesso scolastico. «In un momento di incertezza dell’economia locale – spiega il sindaco di Pomezia, Fabio Fucci – finanziamenti importanti come questo che proviene dall’Unione Europea sono decisivi per rilanciare la città. Il PLUS Pomezia Cambia, volto alla riqualificazione urbana del quartiere Nuova Lavinium,è un’occasione da sfruttare per fornire maggiori servizi ai cittadini e per recuperare zone ed edifici urbani abbandonati. È per questo che fin dal nostro insediamento abbiamo lavorato affinché partissero tutti i cantieri messi a progetto, oggi già avviati e che arriveranno a completamento entro la fine del 2015, a cui si accompagnano azioni di controllo sullo stato di attuazione dei lavori».
Giovanni Salsano

Fonte: Lazio 7 - Avvenire
Visualizza Pdf