Pomezia cambia
News e Comunicazioni - Pomezia Cambia Torna alla lista

25 Maggio 2012

P.L.U.S., Pomezia si classifica al 2° posto e conquista 11 milioni di finanziamenti regionali

11.640.435 euro il finanziamento che verrà erogato all’Ente per la realizzazione del progetto “Pomezia cambia” che prevede: un nuovo asilo nido e un’area verde pubblica presso l’ex Casale Balducci; la riqualificazione dell’area ex Pettirosso con una nuova scuola materna presso lo stabile in via Alcide De Gasperi; la nuova strada di collegamento tra via Fratelli Bandiera e via del Mare; marciapiedi, abbattimento di barriere architettoniche e sistema di videosorveglianza nel quartiere Nuova Lavinium; un nuovo parcheggio in via don Sturzo; il completamento dei locali della biblioteca comunale da destinare a progetti di inclusione sociale; l’attivazione del servizio Pedibus “Mi accompagno a scuola”; l’installazione di punti wi-fi gratuiti; uno sportello Front Office per le imprese; la valorizzazione della Sughereta; tirocini formativi, voucher di servizi per l’infanzia; contributi alle PMI.


“Pomezia cambia” è un progetto importante e di grande livello – ha dichiarato il Sindaco Enrico De Fusco –  un progetto che ci permetterà di riqualificare zone ed edifici abbandonati da anni e di dare corpo a quelle opere pubbliche, come gli asili, che i cittadini attendono da anni e che sono la misura della crescita e dello sviluppo della nostra città. Il tutto, e non è poco visto il periodo di crisi economica che stiamo attraversando, senza alcuna spesa da parte dell’Ente. Un ringraziamento particolare alla governatrice del Lazio Renata Polverini e all’Assessore al Bilancio della Regione Stefano Cetica, oltre ai tecnici degli Uffici comunali di Pomezia”.


“Con la determinazione firmata ieri dalla Regione Lazio – ha aggiunto il vice Sindaco e Assessore all’Urbanistica Massimiliano Cruciani – il nostro Comune avrà a disposizione più di 11 milioni di euro per realizzare il progetto che ci ha fatto classificare secondi. Entro dicembre di quest’anno partiranno le gare ad evidenza pubblica e i lavori inizieranno nel 2013 per concludersi entro il 31 dicembre 2015. Un progetto destinato a trasformare il volto della città, con l’arrivo di nuovi asili, ampi spazi verdi, strade e nuove risorse per le piccole e medie imprese e per i servizi sociali”. 
Potrebbero interessarti...