Pomezia cambia

Installazione sistema Video Sorveglianza

Installazione n°45 camere di videosorveglianza a servizio delle nuove strutture pubbliche e delle aree verdi che verranno realizzate.

100%
Il presente progetto riguarda la realizzazione di un sistema di videosorveglianza a servizio delle nuove aree verdi e dei nuovi servizi sociali e scolastici da realizzare nell’area target.

Tale progetto, finalizzato alla prevenzione e alla repressione dei reati in una zona sensibile, prevede il controllo dell'intera area verde e degli accessi alla scuola materna e all'asilo nido adiacenti ai parchi.

Il progetto, anche alla luce di furti e atti vandalici a scapito di diverse strutture del Comune, quali scuole, giardini e monumenti, vuole avere carattere deterrente verso eventuali malintenzionati a protezione dei beni e dei cittadini. Attualmente tutti i giardini comunali sono recintati e vengono chiusi negli orari serali, per poi essere riaperti la mattina. Un impianto di videosorveglianza, sicuramente renderebbe fruibile gli stessi anche la sera da parte di famiglie che vogliono passeggiare per un gelato o di giovani che vogliano incontrarsi e divertirsi.

Anche le aree di parcheggio saranno coperte dal raggio di azione dell’impianto di videosorveglianza, permettendo agli utenti di lasciare le autovetture in sosta in tutta sicurezza.

L’acquisizione e la conservazione delle immagini avverrà secondo le normative vigenti, ed il progetto nel suo intento non avrà scopo persecutorio ma deterrente. Infatti, le persone e le targhe automobilistiche non saranno interconnessi con archivi informatici, se non per ragioni strettamente indispensabili ai fini dell’espletamento delle indagini penali o di polizia nel principio di pertinenza e di non eccedenza, che individua quale limite di legittimità del trattamento dei dati rilevati dalle telecamere.

In ogni caso, saranno perseguite solo finalità determinate e rese trasparenti e direttamente conoscibili attraverso adeguate comunicazioni e cartelli di avvertimento al pubblico.

In ognuno dei due parchi in progetto sarà inserito un rilevatore della qualità dell'aria che permetterà il monitoraggio costante dei livelli degli inquinanti atmosferici. 

Il progetto prevede l'installazione nei parchi pubblici anche di "torrette rosa antipanico", ovvero di dispositivi, facilmente raggiungibili ed attivabili mediante rottura di un vetrino di sicurezza, al pari dei pulsanti di emergenza antincendio, che permettano di segnalare situazioni di pericolo immediato di persone presenti nei parchi. Questo è un valido aiuto specialmente per i soggetti più suscettibili ad aggressioni come ad esempio donne, anziani e bambini, nell'ottica dell'attenzione verso il rispetto delle pari opportunità.




Aggiornamento attività 15.07.2015
  • Responsabile del procedimento: P.I. Emanuele Facioni
  • Impresa esecutrice: S.E.T.I. s.n.c.
  • Importo netto dei lavori: € 235.337,03
  • Progettista dell’opera: Ing. Antonio Di Salvatore
  • Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione: Ing. Francesco Salluzzi
  • Direttore dei lavori: P.I. Emanuele Facioni
  • Coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione lavori: P.I. Emanuele Facioni
Foto e Video dell’Intervento